La presentazione di “In bilico” si è tenuta a Presicce il 14 agosto.

Ben tre autori (oltre me erano presenti Gianluca Conte e Angela Leucci) hanno affrontato le tematiche dei singoli racconti contenuti nell’antologia “In bilico – Storie di animali terrestri”, per una serata che ha offerto molto di più di una presentazione letteraria.
Chiara Cordella, che ha moderato l’evento, ha saputo porre le domande giuste a tutti noi, in modo che ognuno potesse trattare temi poco dibattuti nelle precedenti occasioni in cui “In bilico” ha incontrato il pubblico. Pubblico che, mai come in questa occasione, ha risposto al meglio, per tutti e tre i giorni della festa “Musica nel borgo”: il volume è andato difatti esaurito e la casa editrice, Musicaos, è già al lavoro sulla terza edizione di un libro che sta offrendo ottimi indici di vendita in tutta Italia.
Merito non solo della presentazione, partita con Angela Leucci che, parlando della sua storia “L’attesa”, ha posto l’accento sullo stato dei giornalisti italiani e su quanto sia facile vedere appunto in bilico il proprio lavoro, per querele e altre beghe legali. L’insicurezza della protagonista è quella dei molti precari, tema portante del libro, ma che va affrontata con ottimismo.
Chiara Cordella mi ha chiesto dove è nata l’idea per il mio “Prede”, e ho avuto modo di spiegare che l’immagine finale, il prato con caratteristiche fuori dall’ordinario (leggetelo se volete capire cosa intendo), è stato il punto di partenza. Le domande su chi avesse creato un prato del genere lì mi ha portato a osservare la scena da un punto di vista sempre più lontano e completo.
Gianluca Conte ha risposto alle domande di Cordella leggendo alcuni brani del suo “L’altro Sud”, in cui le dinamiche comuni al sud dell’Italia emergono con maggior forza. I piccoli particolari tra le righe del racconto di Conte sono ben più emblematici della storia stessa, segno di una grande preparazione e professionalità dell’autore salentino.Una serata ben organizzata e che ha portato i suoi frutti, con un pubblico, come detto, numeroso, ma anche attento a quanto detto dagli autori. Da ripetere.

VN:F [1.9.5_1105]
Valutazione: 4.9/5 (10 voti)
Musica (e scrittura) nel borgo con “In bilico”, 4.9 out of 5 based on 10 ratings

Ti potrebbe anche interessare: