Dopo due romanzi, l’autore salentino scrive un saggio nato da profondi e accurati studi.

Trovo affascinante la scoperta alla base di questo saggio di Pier Francesco Liguori, già affermato autore di romanzi thriller a sfondo storico, come “La stanza del naturalista”, ambientata nella sua Maglie.
Proprio di Maglie si parla in “Viaggiatori e Liberi Muratori”, in particolar modo della caratteristica colonna votiva della Madonna delle Grazie circondata dai quattro Santi protettori. Alla fine del secolo scorso, un antiquario della cittadina pugliese portò dall’Inghilterra una porcellana con sopra appunto raffigurata la piazzetta con l’alta colonna, e datata 1778. C’è da dire che all’epoca Maglie non figurava sul percorso normalmente fatto dai viaggiatori, quindi fu una scoperta quasi sensazionale trovarla su porcellane di due secoli prima.
Tassello dopo tassello, Liguori arriva a scoprire la stretta connessione tra la massoneria e la scena raffigurata, massoneria legata anche al loro effettivo passaggio da Maglie. Dominique Vivant De Non, grande viaggiatore, non sarebbe passato dal Salento se non fosse stato lì indirizzato da Oronzio De Donno, “collega” massone e originario della cittadina pugliese. Il suo viaggio aveva già toccato città come Torino, Bologna, Roma, Firenze, Genova e l’immancabile Napoli, luogo in cui la Massoneria aveva numerosi iscritti. L’approdo a “Mogliè”, come la chiama nel suo diario, e a Soleto, si realizza con i compagni Desprez, Châtelet e Renard. Di questi, riveste particolare importanza Louis-Jean Desprez, l’effettivo autore della veduta della piazza di Maglie.
Dopo una lunga parentesi che Pier Francesco Liguori, quindi, fa sul loro viaggio, sulla tappa magliese del 1778 e altri contatti massonici, passa a descrivere lungamente l’incisione originale di Desprez da cui le porcellane sono state disegnate. Ogni particolare rimanda alla massoneria, dalla pietra esagonale, alla lunga scala, alla capra, oggetto usato nella costruzione delle case, fino alla stessa colonna, importante simbolo massonico.
Una disamina lucida che dà risalto alla prima veduta sicura della cittadina in provincia di Lecce, e che rappresenta un punto fermo per altri studiosi, data la certosina ricerca di Liguori nella stesura del saggio, scorrevole e facile da leggere nonostante l’argomento molto descrittivo.

Titolo originale
Viaggiatori e Liberi Muratori
Autore
Pier Francesco Liguori
Anno pubblicazione
2016
Lingua originale
Italiano
Genere
Saggio
Editore
Ananke
VN:F [1.9.5_1105]
Valutazione: 5.0/5 (7 voti)
Viaggiatori e Liberi Muratori - Pier Francesco Liguori (Recensioni), 5.0 out of 5 based on 7 ratings

Ti potrebbe anche interessare: