Una storia dalle tinte forti, tra sesso e droga.

Questo libro di Piero Cancemi si fa leggere tutto d’un fiato, la velocità con cui vive il protagonista Riccio è ben rappresentata dalla scrittura dell’autore, dinamica e rapida. Divertente la scelta dei nomi dei personaggi, una sorta di pseudonimo: sono infatti tutti animali e quindi spuntano Donnola, Tasso, Alce, Castoro, Lontra, Orso e molti altri. Un escamotage che aiuta il lettore a fissare nella memoria le singole storie, fin dall’inizio nel quale è svelato il motivo del titolo, il motivo per cui “La bestia non corre”. Una sorta di colpo di scena nelle prime pagine invece che intorno a tre quarti del libro o alla fine. Riccio svolge un lavoro tranquillo, l’unico lusso che si concede è fumare hashish o marijuana, e l’incontro con Marmotta lo porta ad affrontare, parlandone con lei, la propria vita. I capitoli successivi quindi fanno un salto indietro nel tempo, in cui parla di rave, sesso con partner occasionali, e tanta droga. Nei temi trattati, ricorda Irvine Welsh, anche per lo stile graffiante e senza peli sulla lingua. Ragazzi e ragazze che vivono di notte, e che quando hanno un lavoro saltuario come camerieri si fanno cacciare perché ubriachi. Quindi come fare per sostenere il dispendioso stile di vita? Vendendo droga a loro volta, cosa che a Riccio e ai suoi compari riesce abbastanza bene, fin dalla più tenera età. Non voglio spoilerare il finale, anzi l’inizio, ma lo trovo molto realistico, non molto poetico ma realistico: per il ragazzo c’era un solo modo per uscire dal loop “eat, sleep, rave, repeat”, ed è quello che gli accade. Non lo salva l’amore per una ragazza, non lo allontana dalla cocaina e dallo speed, e da discoteche dai nomi improbabili, ma geniali, come “Istruzione” e “Dottorato”. Alla fine al lettore resta la sensazione di aver letto un libro agrodolce sulle dipendenze, scritto bene e con numerosi spunti ironici ma al contempo profondi. Missione compiuta.

Titolo originale
La bestia non corre
Autore
Piero Cancemi
Anno pubblicazione
2013
Lingua originale
Italiano
Genere
Pulp
Editore
Vertigo
VN:F [1.9.5_1105]
Valutazione: 4.7/5 (14 voti)
La bestia non corre - Piero Cancemi (Recensioni), 4.7 out of 5 based on 14 ratings

Ti potrebbe anche interessare: