Divisa in due libri, quest’opera di Zerocalcare fa un ulteriore passo in avanti nella crescita del suo autore, e dei vari personaggi.

Se “Dimentica il mio nome” è stata la storia della maturità per il fumettista romano Zerocalcare, e “Kobane Calling” quella più delicata e difficile, “Macerie prime” è qualcosa di differente, ma altrettanto fondamentale nella sua produzione. Il primo indizio è il modo in cui l’ha pubblicata: in due libri, “Macerie prime” del 2017 e “Macerie prime – Sei mesi dopo” del 2018. Sono usciti a sei mesi di distanza, ovvero il tempo che intercorre nelle stesse vicende narrate. Tanta cura, anche nei particolari quindi, e un risultato notevole. Continua >

VN:F [1.9.5_1105]
Valutazione: 5.0/5 (9 voti)