La poetessa Michela Zanarella viaggia sulle note dell’amore con questa raccolta di poesie.

Sarebbe riduttivo dire che “L’istinto altrove” parli d’amore. Certo, è uno dei temi che predilige l’autrice di origine padovana e romana d’adozione, ma c’è appunto molto altro, come le sue radici a Cittadella cantate con versi toccanti, lo stupore per ciò che la circonda e molto altro. Lo vedo idealmente come seguito di “Meditazioni al femminile”, invece del più recente “Le parole accanto”, a cui dedica comunque qualche strizzata d’occhio. Continua >

VN:F [1.9.5_1105]
Valutazione: 5.0/5 (6 voti)